mercoledì 13 gennaio 2010

Cattivi propositi

Ed è finito un anno, ne è cominciato uno nuovo...
Così tanto per iniziare in maniera originale.
Non so voi, ma sono abbastanza felice di essere uscita indenne dalle vacanze natalizie.
Possiamo tornare ad ignorarci con i parenti, farci passare la paresi facciale e smettere col carosello di saluti che senonmisalutimuoioenonènatale.

Non so il vostro, ma il mio 2010 è iniziato, come dire, di merda.
E vi assicuro che la parola scelta è l'unica, tra quelle vagliate, a non comportare la scomunica immediata.

L'entrata del 2010 mi ha offerto spunti di riflessione.
SPUTI di riflessione in realtà.
La notte di capodanno, popolato da creature mezze donne e mezze palle da discoteca, è stata quantomeno istruttiva.
Ho visto le calze di una tipa che mi hanno bruciato la retina, ho visto le coppie dell'anno nuovo, che c'erano nell'anno vecchio, s'erano lasciate nell'anno prima, rimesse insieme non so quando, ma sempre amate.
E sempre su facebook.
Ho ricevuto kilate di messaggini di natale.
Mi hanno augurato gioia, felicità, soldi, lavoro, amici, famiglia, banane e tante belle cose.
Se avessero un fondo di verità fra mezz'ora dovrei trovare l'uomo della mia vita, avere una casa con figlio e cane inclusi e vincere al superenalotto.
Vi faremo sapere.
Ho visto una discoteca agrigentina in cui andavo da 14enne. E sarebbe stato meglio smettere a quell'età.

Ho scoperto che gli uomini sono esseri misteriosi e "cangianti".
Però... udite udite... qualcuno s'è salvato.
Qualcuno è sopravvisuto all'agrigenDina selezione al contrario e naturalmente è già emigrato.
Io sbaglio candeggio credo.
Però questo pare uht, non è latte fresco.
Non inacidisce in due giorni.
Certo un mistero resta.
Il romanticismo degli uomini ha una durata di 48 ore poi, misteriosamente e senza avvertimento, passano dall'essere dipendenti della perugina a dipendenti di poste e telegrafi.
Prima messagini dolci e stucchevoli, poi comunicazioni di servizio.
Roba che se non vedi il mittente non capisci se è il servizio ansa, quello delle autostrade o se sono loro, i tuoi latticini.
"Piove. Traffico".
"Sole. Saluti".
Il colonnello Giuliacci sarebbe fiero di noi.

Al prossimo inchiodo i piedi a terra.
Così per precauzione.

12 commenti:

  1. E meno male che l'intollerante sono io... :P

    RispondiElimina
  2. Tu sei intollerante.
    Ricordati il pix.
    Tzè

    RispondiElimina
  3. No no, lo hanno detto oggi in tv: questi uomini di poche parole fanno parte della generazione "20vocaboli"... apprezza il loro modo di comunicare nonostante il vocabolario ridotto, e non ti lamentare sempre figghia mia!! (c'ho un paio di ragazzi single-disaniprincipi-e intelligenti che aspettano te!!!) ;-)

    RispondiElimina
  4. Brava gio, hai sempre troppa ragione!!!
    Cmq spero che il tuo 2010 migliori, ;-)

    RispondiElimina
  5. Ahahahah hai ragione Ary. Non mi lamento.
    Però vorrei capire perchè cambiano continente eh :P

    RispondiElimina
  6. Merci Vale :)
    Ma sta già migliorando :*

    RispondiElimina
  7. Ma li` ad essere intolleranti erano le mie orecchie :P

    PS: a proposito di quella serata, mi e` venuto un dubbio atroce... Ma per partecipare al gioco, bisognava pagare qualcosa? Se si, c'ho fatto una bella figuretta di merda :D

    RispondiElimina
  8. In teoria bisognava ordinare.
    Ma siccome sei tirchio ti perdoniamo.

    RispondiElimina
  9. Cmq Gigiga se vuoi un uomo io sono sempre disponibile :)

    RispondiElimina
  10. Preferisco la tua zita Piè :P

    RispondiElimina
  11. Ma sono Andrea te lo giuro! Mi piace wikipedia e mi piace studiare!

    RispondiElimina
  12. Se se... e io sono la fata turchina

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...