mercoledì 30 aprile 2014

Sri Lanka: 1° tempo




Così, per farmi odiare da subito.

 Ci sono.
Approssimativamente viva.

Il viaggio è andato bene, la Sri Lanka airlines non vincerà il premio comodità e pasti deluxe, ma non è nella black list e per me è una novità.

Omini della compagnia aerea ho due domande:
1- perchè avete passato UN SOLO film in loop?
2- Porco per colazione? Una matriciana no?




Comunque il viaggio  stato distruttivo, (A sinistra la Madonna mi osserva pensosa sotto una composizione floreale e una zampa di coniglio) sono arrivata cadavera ma, con qualche difficoltà linguistica, sono riuscita a fare addirittura la scheda del cell.

Adesso c'è una che mi parla in cingalese e mi dice che numero sto chiamando TUTTE le volte che chiamo.
TUTTE.

L'anima della praticità.









Sto in un posto carino, di fronte all'oceano, dove per di fronte si intende esco e ho i piedi sulla sabbia.
A sinistra il panorama dal mio balcone.
Divido il bagno con le formiche e ho una zanzariera rosa shocking che mi fa sentire Sua Maestà Harmony.






Passiamo al campo lavoro.
Abbiamo due tutor, soprannominati "nero" e "neronero" perchè neronero o si tinge i capelli o ha un patrimonio tricologico veramente invidiabile.
Il lavoro è pesantissimo, facciamo 8 ore al giorno di lezione e almeno due di preparazione.

Vedo la gente presente indicativo.

Le studentesse sono tanto dolci e carine anche se alcune hanno la reattività limitata.
Tipo quella che ho dolcemente soprannominato "sasso".

Ho una classe molto piccola, non ci si entra, e io sbatacchio contro i muri.
Avete presente i piccioni? Quando entrano in una stanza e sbattono impazziti in ogni dove?
Ecco.
Con l'aggravante che ogni volta che inciampo, parte un coro di: fffffffssssshahi.

E' un miracolo che le mie studentesse non pensino che io mi chiamo cazzo perchè il secondo giorno che sono entrata in classe ho inciampato sula lavagna e sbattuto sulla scrivania e pronunciato, come solo miss Rossella avrebbe fatto: Buongiorno cazzo.
Grazie adddio non ho ricevuto un coro di "Buogiornoooooo cazzooooo".

In Sri Lanka si fa sì con la testa come noi facciamo no.
Ho spiegato il verbo essere 14 volte prima di avere questa epifania.

Una gioia.

Per adesso stiamo studiando come presentarsi e ogni volta che le mie studentesse iniziano con "mi presentoooooo..." a me parte in automatico "mi presento son l'orsetto ricchione" e la canticchio per la classe.
#ivantaggideilivellinoncapiscounaceppa.

Martedì è arrivata una studentessa nuova:
- Come ti chiami?
- Bonita.
- I fell in love with san peeeedroooo... la isla boniiiitaaaaaaaa
- Excuse me?
- Cognome?
#ivantaggideilivellinoncapiscounaceppaparteseconda.

Ho una mente malata lo so.

Si sono poi registrati inconvenienti linguistici:
Allora Yasa, tu sei mamma?
Io non sono mamma, io sono PAPA'.
...
...
...
'Nche senZo?

Mentre facevo una presentazione tra due studentesse:
Allora sasso ripeti con me: hai figli?
S: I Di?
Studentessa due cerca sconvolta la domanda "I di?" sul suo quadernino.
Io: Hai figli?
S: i dddi?
Studentessa due è sempre più sconfortata, ha la faccia tipica da: mioddio questa non la so.
Io: HAI FIGLI? Cazzo.
S: II dddi?
Io: BRAVISSIMA!
Segue faccia totalmente sconcertata della studentessa due.
 

Studentessa uno: Io sono sapone.
Io: Prossimamente sui nostri teleschermi. Soap?
- No, no SAPONE
- Soap?
- Sapone!
 Studentessa due: Saputa!
Studentessa tre: Sputa!
Io: ...SPOSATA?
Coro: SI!

Ho le studentesse col correttore dell'iphone.

Ma niente supererà me che, durante il gioco dei mimi con gli animali, per spiegare le domande con il verbo essere, urlavo:

Io SONO una PECORA!

Io sono una pecora!

Solo alla fine ho capito che tutto sommato, potevo cambiare bestia.

Relax

Monaci. Budda mi punirà per averli fotografati.
Ritorno alla laguna blu

Cibo vario, bontà.

E spendiamoli 'sti 5 euro.


Papaya al mercato
Il posteggio di casa

8 commenti:

  1. *_* Mamma che roba. Immaginavo, ma non così tanto. Avere l'Oceano davanti a casa non è roba da poco, e anche il lavoro si preannuncia per lo meno divertente!
    Brava, brava, brava.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' tutto bellissimo, io sono estasiata.
      Il lavoro è massacrante, ma divertentissimo davvero :D

      Elimina
  2. Non ti conviene cantare Elio a scuola :D
    Per il resto: fiiiiiiiigo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vivo tra loreto e turrooooooooooo

      Elimina
  3. Ti adoro.
    Tra febbri e capricci di una e cacche, pipì e tetta dell'altro, illumini le mie notti perennemente insonni. :-)
    Lavora e divertiti, ma soprattutto, vivi al massimo!!!
    Baciozzi
    Ari

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahah Ari, felice di farti compagnia!

      Elimina
  4. Ma che posto assolutamente meraviglioso *__*
    Bellissima la zanzariera, Barbie approverebbe il colore :D
    Dai, ti si profila un periodo tutto sommato divertente, non vedo l'ora di leggere la prossima puntata :D

    RispondiElimina
  5. Ma cosa mi sono persa in questi mesi?!?? Sei all'estero e insegni italiano! Fan-ta-sti-co! Nonostante tu sia sul mio blogroll, scorro sempre tutto troppo velocemente e mi era sfuggita la notizia. Devo recuperare le puntate precedenti...
    E' sempre uno spasso venirti a trovare, spero di farcela almeno la notte... di giorno cerco di studiare. A presto :*

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...